sera..

scappo da me stessa, per un attimo.. prego, e in ginocchio mi mangio la polvere delle mie impronte, sono sola penso.. ora, in questo momento.. il mio essere per completo è solo.. e io entro nella tua pelle, nel tuo corpo come nessuna ci è mai entrata prima..
faccio l’amore alla tua anima.. e ti accarezzo senza nemmeno toccare la tua pelle.. tu non mi senti.. ma io sono qui.. ora.. sotto a questo stesso cielo, tu non te ne accorgi, ma io sono già entrata—e tu non riuscirai a togliere le mie impronte fatte dal nulla.. quasi invisibili.. perché sono appunto quelle, più difficili da togliere..

About Author: Tinta Negra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *