questa volta non c’è ritorno..

le parole ti uccidono dentro..
tu non fai altro che tacere..
taci.. perché il demone
gira nel tuo stomaco
e il sangue non circola più come prima..
avresti bisogno di un coltello,
per far conti con la tua vita..
ma lasci stare.. lasci che passi la morte di fianco a te..
e mentre attendi,
il tuo cuore si spezza come
quel sorriso bistorto di una volta..

voi arrivate con aiuto

il dolore ti impossessa..
tu ti pieghi in due e finisci in ginocchio,
un libro cade per terra..                                                                                                                     le cose non arrivano mai per propria volontà..
tu li devi dare una mano,
una mano per farti poi soffrire
le pene di una camminata verso..
verso..
l’inferno potrebbe andare bene..
per ora!

oggi faccio l’amore con un’altra persona..

La mia anima mi perdona che io mi consegni a qualcun altro..
la mia anima attende e soffre in silenzio..
perchè i suoi baci non sanno ai tuoi..
perchè nello sfiorare la sua pelle,
mi ferma il tuo ricordo..e tu continui ad esserci,
come la tibia mano sul mio petto o
come quella voce furiosa accompagnata di lampi e tuoni,
fuori..
FUORI..
dove i nostri cuori battono ancora insieme..
e dove l’ombra di quell’amore non svanisce nel buio..