prendimi l’anima e lascia che il corpo faccia il suo percorso..

troppo presto arrivò la fine..
non ci sono certezze qui!..
l’aria calda che entra per
la finestra porta un immenso sospiro,
di chi non ce la fa più.. di chi è triste
e  vorrebbe andare oltre..
quel oltre mi spezza a metà..
tu fingi che io non ci sia..
e io fingo che non ti ho ancora perso..
perché la verità porta ai danni..
e noi non vogliamo fare danni,
vero?
già!

castello blu..

 

come si fa a non pensare?.. se mentre chiudo i miei occhi ti vedo lì.. fermo che tenti di prendere il mio respiro.. se quando i miei occhi si aprono riesco ad averti vicino.. è strano sai?.. tanti sogni in cui facevamo l’amore.. mai successo.. ecco!.. ma tu sei stato il primo in un corpo mai toccato, mai sfiorato, mai baciato.. non so come sia la tua pelle nuda, non so che sapore hanno le tue labbra né come sarebbe bello navigare nei tuoi occhi mentre siamo vicini.. non lo so.. e forse non lo saprò mai, peccato!

dedicato a chi ho incontrato una volta… tanti anni fa!

fammi scivolare ancora un’altra volta..
ti chiedi perché il sole è giallo,
e perché sei innamorato
di un gnomo che se ne sta in
un angolo a contare le sue monete d’oro..
l’amore è un piccolo soffio sul viso..
caldo e pieno di.. di..
non saprei dirlo..
un soffio solo..
cerca il muro per arrampicarti
prima che i tuoi ricordi ti raggiungano..
salta, e corri.. e vivi come
una pazza nella sua follia..
ma felice!

penso alle luci verdi come qualcosa di ambiguo

a volte ci afferriamo alle cose..
io mi tengo stretto il tuo odore
sopra la mia pelle..
ancora ne sento il profumo..
ancora le mie dita sfiorano
le parti che avevano già sfiorato..
perché non sei qui?..
perché io non sono là?..
là.. dove tutto è più chiaro
e dove forse il tempo
e l’ansia no esistono..
guardami un’altra volta con
i tuoi occhi chiari.. guardami,
che io cercherò di vendere
la mia anima nel frattempo..

dammi un fiato, ti pregoooooooooooo

non trovi una ragione
per andare a dormire..
me ne sto qui..
in un altro posto..
non so, non mi piace..
sono un’altra..
vorrei urlare..
ecco cosa voglio fare..
l’una di notte..
un urlo ci starebbe..
ho bisogno di fare uscire qualcosa..
non so bene cosa sia..
ma sento che c’è qualcosa
dentro di me.. si muove..
un urlo per liberarlo..
l’una di notte.. tutti dormono..
ancora una volta mi impedite
di fare ciò che voglio io..
vi odio a tuttiiii..